Cosa scelgo dopo la terza media?

placeholder_edit
Chiudi il video

Dopo la terza media

Image 1

Licei

durata 5 anni

  • Favoriscono lo sviluppo di un’approfondita cultura di base, un solido metodo di studio e un atteggiamento critico, razionale e creativo
  • Richiedono molto impegno nello studio teorico e individuale e un buon livello di autonomia per organizzare un metodo di studio efficace
  • La preparazione conseguita trova il suo sbocco ideale nel proseguimento degli studi a livello universitario
  • Materie comuni a tutti i licei: italiano, matematica, lingua straniera, storia e geografia, filosofia, fisica, scienze naturali

Istituti tecnici

durata 5 anni

  • L’obiettivo di questi percorsi è formare professionalità adeguate a inserirsi con ruoli tecnici di progetto nel mondo del lavoro. I laboratori e la possibilità di fare esperienze di stage in azienda offrono agli studenti un’opportunità per prepararsi per il mondo del lavoro
  • Tutti i percorsi sono articolati in un’area di istruzione generale, comune a tutti i percorsi, e in aree di indirizzo. Le materie di indirizzo sviluppano le competenze scientifiche e tecniche utili per rispondere adeguatamente alle richieste del mondo del lavoro
  • La solida preparazione di base integrata con le conoscenze nell’ambito scientifico e tecnico consente inoltre ai diplomati di proseguire negli studi di istruzione e formazione tecnica superiore e nei percorsi universitari, nonché di accedere ai percorsi di studio e di lavoro previsti per iscriversi agli albi delle professioni tecniche

Istituti professionali

durata 5 anni

  • L’obiettivo di questi percorsi è sviluppare competenze utili a ricoprire ruoli tecnici operativi nei settori produttivi e dei servizi in accordo con le esigenze del territorio e del mondo del lavoro
  • Tutti i percorsi sono caratterizzati da una base di cultura generale, comune a tutti gli indirizzi, e da una parte di preparazione relativa alla professione
  • Le materie di indirizzo sono presenti già dal biennio
  • Le singole scuole hanno la possibilità di variare, entro limiti stabiliti, il numero di ore dedicate alle singole materie per raggiungere in modo ottimale gli obiettivi di apprendimento e per potenziare le ore di laboratorio
  • Dopo il diploma gli studenti potranno proseguire nei percorsi universitari o post-diploma o accedere al mondo del lavoro
  • Alcuni Istituti Professionali al termine del terzo anno possono rilasciare anche la Qualifica Professionale Regionale che ha validità su tutto il territorio nazionale
  • A partire dall’anno scolastico 2018-2019 è entrato in vigore il nuovo ordinamento degli Istituti Professionali. Sono previsti 11 indirizzi di studio e un maggiore numero di ore dedicate alle materie d’indirizzo professionale e alle attività pratiche

Formazione professionale

durata 3 anni

  • Sono corsi triennali che sviluppano soprattutto competenze professionali e sono attivati presso Agenzie Formative accreditate 
  • Fanno riferimento a 26 figure professionali riconosciute a livello nazionale 
  • I corsi hanno una durata complessiva di 2.970 ore, comprensive di stage, ripartite in 3 anni e portano al conseguimento di una Qualifica professionale, valida a livello nazionale per l’assolvimento dell’obbligo di istruzione e del diritto-dovere all’istruzione e alla formazione 
  • È possibile conseguire la Qualifica anche presso alcuni Istituti Professionali statali 
  • Frequentando questi corsi si acquisiscono competenze di base (lingua italiana, lingua straniera, matematica, scienze, storia, geografia, tecnologia), competenze professionalizzanti generali (qualità, sicurezza sul lavoro, informatica, …) e specifiche dell’indirizzo, competenze trasversali e di orientamento 
  • Al termine del percorso triennale, se s’intende continuare a studiare, è possibile iscriversi al quarto anno di Formazione Professionale per conseguire il Diploma professionale, dove previsto, oppure a un corso di Formazione Professionale post-qualifica per ottenere l’Attestato di Specializzazione o ancora al terzo/quarto anno di una Scuola secondaria di secondo grado coerente con l’indirizzo scelto, per conseguire un Diploma di maturità. In ogni caso è possibile iniziare un’attività lavorativa